Burleque e delitti

Book Cover: Burleque e delitti

Burlesque e delitti - Sinossi
Perché un integerrimo direttore di banca, sembra essersi trasformato in un astuto ladro?
Cosa si cela dietro un furto di documenti di un plastico, in uno studio di architettura?
Perché a Bologna vengono compiuti efferati omicidi e sui cadaveri viene lasciato un canarino di velours giallo?
Queste sono le domande a cui il commissario Marra deve trovare le risposte, indagando tra i loschi traffici di una banda di quartiere, che sembrano avere il fulcro in un locale di burlesque, mentre ad intorbidire ancor più le acque, gli eventi si intrecciano con le cospirazioni della Confraternita.
Il tutto è, come sempre, accompagnato dal susseguirsi dei simpatici siparietti familiari di Marra e della sua Clelia.

Reviews:Fabrizio Arrighi- Lago di Garda ha scritto:

Burlesque e delitti
posso tranquillamente affermare di essermi sufficientemente Sandrolinizzato.
Attraverso una scrittura godibilissima ed efficace l'autrice narra sopra un duplice piano quanto avviene all'interno del commissariato di Bologna durante i conclave( termine efficacissimo) tra il commissario capo Mario Marra e i suoi sottoposti che si scambiano pareri e opinioni sulle indagini in corso. E sull'altro piano Mariel racconta con grande efficacia le vita della città, i suoi vicoli, i suoi palazzi, i profumi, gli odori dei bassifondi, gli interni delle case sembrano quadri dove non c'è un aggettivo o un sostantivo fuori posto nella descrizione; racconta di notti di notti stellate, di piogge incessanti di nebbie che invogliano al delitto. Racconta di una variegata umanità a volte felice a volte dolente, come in fondo siamo, a suo modo, ognuno di noi.
Nella costruzione delle storie Mariel dimostra di essersi assai documentata nel trattare tematiche legate alla medicina, alla magia, alla pratica del Bondage, all'utilizzo appropriato delle nuove tecnologie come supporto alle indagini investigative; ma sopra tutto prevale il commissario Marra che osserva con gli occhi, comunica con la bocca, ascolta con le orecchie e pensa con la mente.
Ultima annotazione.
Con l'abilità dei giallisti Mariel inganna i suoi lettori depistandoli verso soluzioni improbabili, ma lo fa una volta sola, come sanno fare solo i veri giallisti.
Buona lettura,ne vale la pena.
Lunga vita alla nostra Jessica Flechter alias Mariel Sandrolini.

Gabriella da Bologna ha scritto:

Ho letto tutti i suoi libri, ma questo ha superato tutti... geniale, bello, intrigante, ma sopratutto da bolognese, lo scambio di battute tra Marra e Lucio Dalla, seduto sulla panchina in piazza dei celestini è FAVOLOSO.

La Bottega del Giallo ha scritto:

ll dottor Fabio Pica è un direttore di banca integerrimo che si trasforma, per una serie di coincidenze, in un astuto ladro. La refurtiva: una serie di documenti ed un plastico da un rinnovato studio d’architettura. Marzia è una ballerina di burlesque che una sera viene ritrovata morta per strangolamento con addosso un giallo canarino di velour. A risolvere questi misteri c’è il commissario Marra che dovrà svolgere le indagini tra loschi traffici di una banda che si nasconde in un locale di burlesque e le cospirazioni di una confraternita. Tutto condito con i simpatici siparietti di Marra e la sua compagna Clelia.
Questo non è il primo libro di Mariel Sandrolini con protagonista il commissario Marra, ma bensì il sesto. E non sono solo sei i libri che Mariel ha scritto finora, ma molti di più. Passando dalla narrativa, alla poesia e ricevendo sempre numerosi premi. E nella scrittura di Mariel questa esperienza esce prepotentemente. Ha una scrittura fluida e una tecnica costruttiva talmente forte che alle volte alcuni cambiamenti o risoluzioni nella trama, possono sembrare delle cadute ma invece sono scelte consapevoli che lasciano il lettore sospeso. Anche il finale, molto particolare, lascia spazio al lettore.
I personaggi sono delineati ed evolvono, il commissario Marra, al quale i fan di Mariel sono affezionatissimi, si fa voler bene e la scrittrice ne dosa il carattere lasciando al lettore una suspense sul futuro di Marra. Tra i personaggi di spicco, e che secondo noi avranno un’evoluzione degna di nota, c’è l’ispettore Zorzi … leggete il romanzo e fatemi sapere cosa ne pensate.
Una scrittrice navigata come Mariel Sandrolini non ci propone, logicamente, un semplice giallo. Ma ci regala anche dei livelli di lettura più profondi, come ad esempio l’amicizia, un sentimento che può sembrare profondo o che crediamo profondo ma poi si scopre mosso da altri sentimenti non del tutto “nobili”.
La suspense del romanzo di Mariel Sandrolini non c’è nemmeno bisogno di dirlo è presente … anche se in alcune parti una mano più pesante non gli avrebbe fatto male. Con la sesta avventura del commissario Marra, Mariel si conferma una scrittrice seriale unica. Riesce a parlare di tutto senza scadere nel cruento o nel volgare, una lettura adatta a tutti e adatta a tutte le stagioni. Un romanzo da leggere dopo i primi cinque, se lo leggerete per primo, vi crescerà la voglia di leggere i precedenti.
Musica consigliata: come non scegliere “Piazza Grande” di Lucio Dalla per le ambientazioni ed il clima … anche se ha essere sinceri volevo mettere Cher e Aguilera per il titolo.

Repubblica... sezione Cultura. ha scritto:

Con una scrittura senza fronzoli, Mariel Sandrolini bastano poche righe , magari un dialogo , per coinvolgere il lettore in una tensione che tiene viva fino all'ultima pagina.
La Sandrolini è un'incursione nella vita sentimentale del commissario Marra e nei lati più oscuri della natura umana. Dove qualche volta le emozioni e gli affetti , il rimorso e la voglia di riscatto lottano per la supremazia con il dovere professionale e con la distaccata lucidità necessaria in un'indagine tanto delicato.
" In questo libro troverete le prime indagini del commissario Marra , quando era ancora ispettore e prima ancora che venisse assegnato alla questura di Bologna.
"Il commissario Marra si trova all'ombra della Mole Antonelliana coinvolto in due casi ad alto rischio che mettono a dura prova le sue capacità investigative e che lo portano a confrontarsi con spietati criminali che non esitano a uccidere per odio, sadismo e vendetta per coprire i loro sporchi affari.
Ma Marra sa che non è facile , in quanto riescono a celare molto bene la loro malvagità. Il loro narciso li fa credere, ai loro stessi occhi , superiori a chiunque e li fa indignare quando non vengono doverosamente riconosciuti e omaggiati come fossero i soggetti più potenti e importanti della terra."

Daniela da Milano ha scritto:

ll tuo romanzo l'ho letto in un giorno a dir la verità in due mezze giornate. Sei stata bravissima come sempre nelle descrizioni e quando si incomincia a leggere un tuo romanzo è sempre difficile staccarsi da lui. Durante tutto la lettura sei stata in gamba a tenere il filo tensivo sempre ai massimi livelli e fino alla fine non hai dato a intendere chi fosse l'assassino. Sei bravissima, veramente una grande giallista. Molti non ti conoscono, e non sanno cosa si perdono a non leggerti. Ti auguro tanto successo tu, e il tuo commissario Marra. che vorremmo in tanti vedere in fiction in TV.

Pupi Avati. Regista- Roma ha scritto:

Un thriller ad alta tensione questo romanzo della giallista bolognese mariel sandrolini.
Il filo tensivo non lascia scampo al lettore, e il plot si presta in tutto e per tutto a una fiction e perchè no... a un eccellente film.
In bocca al lupo, scrittrice.

Peppe giornalista Torino ha scritto:

Un plot ambientato a Bologna, e scritto con piena padronanza di iter processuali e procedute di aule di tribunale.
I riferimenti alla location IL PILASTRO, che ha visto il dramma della Uno Bianca e riportati dall'autrice all'interno della trama, ne fanno un giallo, reale, una testimonianza di fatti realmente accaduti nella cronaca noir bolognese.
una scrittrice da tenere sotto osservazione, farà strada con la sua fervida fantasia, miscelata alla realtà del quotidiano.


Articolo creato 59

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

Inizia a scrivere il termine ricerca qua sopra e premi invio per iniziare la ricerca. Premi ESC per annullare.

Torna in alto